Ikea o non Ikea?

Mercoledì sera abbiamo partecipato all’assemblea cittadina sul tema Ikea.
Ne riportiamo di seguito un sunto e le nostre impressioni:

Ikea ha già 3 punti vendita intorno a Milano (Carugate, S.Giuliano, Corsico) e come a Monopoli (il gioco) gli serve la stazione nord. La “stazione” l’hanno localizzata poco a sud de “Le Giraffe” a fianco della superstrada dal lato della carreggiata che scende verso Milano.

Si tratta di un’area ancora libera e su 130000 mq (in parte territorio libero ed in parte se ben capito a ‘standard’), se ne farebbe un punto vendita da 22000 mq che su due livelli ne dà 37000 commerciali con tutto intorno un bel parcheggio di cui una parte sotto l’edificio ed il resto nel terreno circostante per 2000 vetture!

Accessi previsti da Cormano per i rifornimenti e per il resto o dalla ex statale dei Giovi (dalla via di fronte all’entrata della ex Tonolli) oppure da Paderno (c’è però il parere negativo da parte del comune) ovvero dalle rotonde che danno accesso alle Giraffe.

Sarà un edificio biocompatibile a bilancio zero come CO2. Il 70% dell’energia sarà prodotta con pannelli fotovoltaici, geoscambio, trigenerazione e biomassa. Il restante 30% arriverà (come l’acqua minerale di montagna) dall’idroelettrico della val d’Aosta.

Sarà incrementato il trasporto pubblico per l’accesso al negozio in alternativa (probabilmente una navetta da M3). Quindi per loro è un importante esempio di insediamento a ridotto impatto ambientale.

In più 250 assunzioni + altre 100 e a seconda come va l’economia anche importanti ricadute economiche diffuse (…non meglio specificate)

Al comune va dato il merito di metterci la faccia, partecipando a queste riunioni (anche se hanno esagerato e per metà del tempo hanno insistito su questo impegno, rimarcandolo a più voci , anche a scapito del temnpo lasciato per le risposte…), a loro dire è tutto prematuro, non hanno deciso nulla poiché una lettera di Ikea, uno foto da Google ed uno schizzo non sono sufficienti a prendere decisioni.

Dal pubblico sono venute diverse osservazioni e proposte :

-lo status attuale dell’area e l’ipotesi di acquistare l’area a beneficio della comunità con un mutuo per una destinazione diversa.
-le promesse occupazionali sono forse ottimistiche, e non considerano le conseguenze negative che si avrebbero sulle attività della zona probabilmente incapaci di reggere la concorrenza.
-il fatto che l’accessibilità è insufficiente e quindi non è improbabile che nel ‘pacchetto’ ci debbano mettere uno svincolo o un accesso diretto sulla superstrada, che diventerà il vettore principale per chi si reca a far spesa

-deve essere valutato l’impatto che questo punto vendita dotato di 2000 posti auto (per i quali va considerata una rotazione intorno a 90-120 minuti ) creerebbe in termini di ulteriore inquinamento in un paese già urbanizzato quasi all’80 %

-l’iniziativa di Legambiente, a proprie spese, di far monitorare il tasso di inquinamento presente nei punti vicini alla superstrada ed all’A4 in questa situazione pre ikea, pre ampliamento rho monza, pre inceneritore… (hanno fatto riferimento a quanto effettuato a Milano dove le domeniche a piedi o comunque con traffico azzerato hanno comunque un effetto positivo nell’abbassare i valori di black carbon)

- Un intervento suggeriva che se non lo fanno in quel punto il negozio Ikea lo faranno più a Nord.

La nostra impressione è che a un cataplasma così, in una zona già sofferente e interessata da diversi elementi critici, ci sarebbe subito da dire di no (mentre l’atteggiamento del comune è stato prudentissimo).
Sarà probabilmente l’edificio (blu) più verde del nord Milano ma con quel popò di parcheggio intorno e le vetture che specie nei fine settimana faranno avanti e indietro…diventa un’altra fabbrica di PM10 e black carbon 7 giorni su 7.
Il tutto per vendere prodotti la cui provenienza di “local” avrà ben poco, anzi, e sarà alle porte della zona dei mobilifici brianzoli.

PrintFriendly
Condividi:
  • Digg
  • Sphinn
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Mixx
  • Google Bookmarks
  • Live
  • Twitter
  • Wikio IT
  • Add to favorites
  • RSS
Questa voce è stata pubblicata in Blog. Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>